MISS SWIRL

una modella senza peli con un obiettivo sfacciato

"Alla fine, il tuo obiettivo non è sentirti bella senza peli, ma capire quanto il tuo sorriso abbia decisamente più potere dei tuoi capelli"

Miss Swirl

La modella TTM – TTM sta per tricotillomania, anche conosciuta come disturbo compulsivo di strapparsi i peli, che è un disturbo del controllo impulsivo caratterizzato da un’urgenza duratura di strapparsi i propri peli. 

 

Ciò accade ad una tale scala che la mancanza dei peli diventa visibile. Tutti gli sforzi di smettere di strapparseli, normalmente falliscono. 

 

La rimozione dei peli può essere fatta su qualunque parte; anche se, la testa e il contorno occhi sono le aree più comuni. Lo strapparsi i peli è talmente è talmente irrefrenabile che spesso sfocia in angoscia. 

 

Nata ad Aprile del 1990, data la mia testardaggine e forte volontà quando si tratta di prendere decisioni importanti, sono probabilmente Ariete più per scelta che per destino, anche se, per un paradossale scherzo del fato, mi sono ritrovata con un estro artistico del tutto fuori dal comune che mi rende pratica e sognatrice allo stesso tempo.

 

 

foto di David Glauso

 

E’ ormai dato di fatto che ciò che mi rende riconoscibile è questo girigogolo sul lato dell’occhio; lo disegno con un eyeliner nero tutti i giorni da quando ho 14 anni, quando per la prima volta ho scoperto l’arte del trucco su The Sims 2. 

 

Onestamente, non potrei mai contare quante volte una conversazione nella mia vita è iniziata con “Ma quello è un tatuaggio vero?” ed io che rispondevo che mio padre, Mike Tyson, aveva semplicemente un sgradevole senso dell’umorismo. 

 

Sai chi altri aveva un’innata percezione artistica per la dignità e lo stile?

 

 

Anna Piaggi, la più discussa critica di moda di Vogue, famosa per aver usato il concetto di Vintage ancor prima che il termine fosse coniato; senza dubbio il mio mito numero uno dopo che qualcuno di acculturato mi ha detto che gliela ricordavo molto. 

 

Per una volta non ero più la Lady Gaga della situazione, finalmente avevo visto che qualcuno aveva camminato nelle mie stesse scarpe prima di me e che tutte le mie idee non erano follie di gioventù. 

 

Apparentemente, la libertà della mente non ha età.

 

E’ così che ho scelto il 

soprannome di Miss Ann Swirl 🙂


 

Ecco cosa sono molto brava a fare:
Posare per il nudo artistico ♡ Insegnare e guidare nella vita
♡ Prendermi cura ed ascoltare le persone
♡ Regalare un sorriso a sconosciuti ed amici
♡ Atti di gentilezza, dato che non riesco a dare valore a niente almeno che non sia condiviso
Trucco, parrucche e turbanti
♡ Colori, fotografia e viaggi
Creare cappelli
♡ Ballare, principalmente in maniera egocentrica e totalmente imbarazzante
♡ Writing lyrics to songs
♡ Cucinare cibo mischiandolo con la frutta
♡ Riparare computer
♡ Grafica
Recitare: il dramma ha scelto me, per una volta non l’ho fatto io
♡ I giovani
♡ Risolvere problemi e avere tanta pazienza
♡ Scegliere i piatti buoni e i ristoranti giusti

 

Cosa non sono molto brava a fare:
♥ Fare lo stesso sport
♥ Non farmi male con tutto
♥ Risparmiare per i biglietti aerei
♥ Ordine e rimettere a posto
Tenere la bocca chiusa davanti alle ingiustizie
♥ Tenere la bocca chiusa in generale
Memoria, il peggior problema della mia vita, ma per fortuna me la cavo perfettamente grazie all’uso della tecnologia che spesso si ricorda le cose per me! 

 

Il mio lavoro: artista a tempo pieno e consulente di immagine per le donne senza peli che hanno bisogno di me 

 

Il mio sogno: attraverso semplici strumenti, dare il potere alle donne combattenti come me di cambiare la propria vita e quella delle persone intorno a loro 

 

Il mio obiettivo: avere abbastanza milioni da mettere in piedi la più grande famiglia di bambini adottivi felici che si sia mai vista

 

L’onestà, l’amore e la corrente di pensiero sono i miei più potenti strumenti nella vita

 

Hai una richiesta, una domanda, una proposta di lavoro? Scrivimi a info@missswirl.com, prometto che risponderò sempre!

BIO (stampa)

 

Sara Meucci, aka Miss Swirl, è un’artista fiorentina eclettica: nasce infatti da una famiglia di artigiani toscani e lavora nella moda, diventando la più giovane insegnante di modisteria e storia del cappello fiorentino in Italia; come scrittrice parla di musica, compone testi per canzoni sue e di altri musicisti. Attualmente sta lavorando al lancio di un nuovo progetto, legato ad un evento personale importante che ha completamente cambiato il corso della sua vita. Il progetto userà più canali: la fotografia e il corpo nudo; l’arte del make-up e gli accessori di moda, che si rendono finalmente utili ad uno scopo preciso. Ogni strumento servirà per rappresentare e dare una spinta a tutte le donne che si ritrovano senza peli in volto o in testa, per ragioni differenti. Questi strumenti, uniti alla conoscenza dell’artista, parleranno alle donne perché possano scoprire una parte coraggiosa di se stesse, forse anche migliore, e trovare la forza di specchiarsi senza temere di non riconoscersi più.